top of page

Il fascino sartoriale di La Parisienne

Dai "bianchi" di Jackie, una storia artigianale made in Capri


Gli interni del negozio



Là dove nel 1906 la famosa “piazzetta” assunse il chiacchierato allure attuale, nacque la prima sartoria dell’Isola, La Parisienne, punto di riferimento per stoffe e tessuti dall’intramontabile eleganza. Aperta da Mariuccia Della Monica e da suo marito Michele sul fil rouge delle rinomate case di moda francesi tanto in voga in quegli anni, l’insegna prometteva capi confezionati su misura, attirando il fascino delle prime celebrità e socialites italiane e internazionali che sceglievano la perla del Golfo di Napoli come rinomata meta di villeggiatura.



Gli ambienti del negozio



Fra le personalità che, sbarcate sull’Isola, non perdevano l’occasione di acquistare un esclusivo capo firmato La Parisienne si cela il nome di Jacqueline Kennedy; proprio qui, infatti, quest'ultima richiese una dozzina di pantaloni bianchi sul modello di un paio a lei molto caro acquistato molti anni prima. Un aneddoto che, ancora oggi, riecheggia fra le strade di Capri al richiamo dei famosi “bianchi” di Jackie, in omaggio a un’icona di stile che era solita nascondere il suo volto dietro a un paio di grandi occhiali scuri.



Jacqueline Kennedy Onassis all'uscita della boutique La Parisienne



Una boutique dalla storia sartoriale intrisa di artigianalità e passione che, alla sua linea prodotta interamente sull’Isola, accosta una selezione esclusiva di brand e capi realizzati su misura; raffinate ispirazioni per una vacanza pieds-dans-l’eau, immersa nella vibrante atmosfera di charme che, a Capri, si respira ad ogni angolo.





© Courtesy La Parisienne


bottom of page