top of page

Gianni Molaro: collezione spose 2024

Gianni Molaro segna il suo trionfale ritorno sulle passerelle romane dopo quasi un decennio, e lo fa con uno sfarzo e uno stile che confermano la sua posizione di celebre couturier campano. Noto anche come volto televisivo grazie alla popolare trasmissione "Detto Fatto" sulla Rai, Molaro ha scelto di presentare la sua collezione di alta moda sposa il 26 novembre 2023 nella maestosa Galleria del Cardinale Colonna, settecentesca residenza nobiliare dei Principi Colonna.


Il bianco abbagliante dei tessuti e dei cristalli scintillanti hanno firmato una sfilata che si annunciava molto promettente, culminata con il celebre abito trasformabile. Questo evento segna la prima sfilata interamente dedicata alla sposa nella storia della Galleria, grazie alla maestria delle lavorazioni a mano, 100% Made in Italy, della Maison Molaro. La collezione sposa 2024, presentata con grazia da Elena Parmegiani, Direttore Eventi della Galleria del Cardinale Colonna e giornalista di moda, si distingue per i suoi preziosi ricami a mano realizzati dalle talentuose artigiane locali.



Gran finale per l'abito da sposa rosso fuoco di Gianni Molaro
L'abito da sposa rosso fuoco di G. Molaro omaggio a Roma e contro la violenza di genere

© Courtesy Claudio Martone



Gianni Molaro: una collezione dedicata a Roma e alle donne


Cristalli scintillanti, cannette delicate e perle adornano gli abiti scultorei, regalando alle spose una luce divina. Oltre ai ricami, i pizzi di chantilly francese e gli intagli trasformano gli abiti in opere d'arte. Le silhouette, con linee morbide a sirena, offrono a ogni donna la possibilità di trovare l'abito perfetto per la propria figura.


Un abito da sposa di Gianni Molaro
Una creazione sposa 2024 di Gianni Molaro

© Courtesy Claudio Martone



Un successo annunciato


I tessuti utilizzati, come il mikado, il cady fluido e il chiffon leggero, conferiscono un tocco di eleganza e romanticismo. La collezione è arricchita da accessori raffinati, come guanti ricamati, manicotti a palloncino e foulard in chiffon. Le scollature, profonde e trasparenti, aggiungono un tocco di sensualità.

La firma distintiva di Molaro è sempre stata la trasformabilità degli abiti da sposa. Con opzioni come lungo a corto, romantico a sirena e maniche staccabili, le creazioni si adattano al gusto e alla personalità di ogni sposa.



Moda sposa 2024 di Gianni Molaro
Un'altra creazione sposa del couturier Gianni Molaro

© Courtesy Claudio Martone



Durante la sfilata, lo stilista ha mostrato live al pubblico la magia di queste trasformazioni.

L'evento si è aperto con una suggestiva performance di danza e si è concluso con l'apparizione di un sontuoso abito da sposa rosso, una rivisitazione di un capolavoro di alta moda del 1999. Questo gesto rappresenta un omaggio affettuoso di Gianni Molaro alla città che lo ha accolto calorosamente molti anni fa, ma anche una dedica a tutte le donne ed è un monito contro ogni forma di violenza di genere. Gianni Molaro vanta un elegante atelier in via del Babuino, luogo ambito da spose italiane e internazionali, desiderose di realizzare i propri sogni nuziali.



Bio: Gianni Molaro, il designer


Lo stilista Gianni Molaro

Gianni Molaro, originario di San Giuseppe Vesuviano, in provincia di Napoli, apre il suo primo atelier nel 1990. E’ stato definito più volte lo stilista dei record perché nel 1993 realizzaun velo di 326,70 metri. Ripete l’esperienza con un abito da sposa di dodici metri di diametro e infine raggiunge un altro primato con l’abito più prezioso del mondo, tempestato da settemila diamanti. Nel 1999 debutta sulle passerelle dell’alta moda di Roma con una collezione ispirata alle tradizioni campane, la sua sfilata sarà una processione di fujenti della Madonna dell’Arco, alla quale era devoto suo padre.In questi anni ha sempre sperimentato nuove forme e volumi, realizzando abiti scultura spesso esposti in mostre e musei di tutto il mondo.Nel 2004 presenta a Palazzo Venezia, a Roma, una collezione di dodici abiti scultura completamente dipinti a mano con una performance che rompe tutti i canoni tradizionali della sfilata.



Il fashion designer Gianni Molaro

E’ stato definito dalla stampa come il profeta dell’Art Couture. Il maestro Roberto Capucci si è spesso complimentato con lui. Molaro è un artista trasversale; non solo stilista, ma anche pittore e scultore. Nel 2012 apre il suo atelier a Roma in Piazza di Spagna, che oggi ha sede in Via del Babuino. Per l’occasione copre tutta la scalinata di Trinità dei Monti con tremila metri di tulle bianco. Dal 2014 collabora alla trasmissione televisiva di Rai 2 “Detto Fatto” come stilista e tutor dell’Accademia di Moda. Nel 2021 lo stilista realizza la sua prima collezione di pret a porter Gianni Molaro.






bottom of page