top of page

Walter Albini il genio creativo

A quarant'anni dalla sua scomparsa, il genio creativo di Walter Albini, il primo "fashion designer superstar" della moda italiana, viene celebrato attraverso una mostra che ripercorre la sua straordinaria carriera e il suo impatto duraturo sull'industria della moda. La mostra intitolata "Walter Albini. Il talento, lo stilista." sarà aperta al pubblico dal 23 marzo al 22 settembre 2024 presso il Museo del Tessuto di Prato, sotto la cura di Daniela Degl'Innocenti e Enrica Morini.


Albini, nato a Busto Arsizio nel 1941, è stato un pioniere nell'ambito della moda italiana. Le sue intuizioni e la sua visione innovativa hanno contribuito in modo significativo allo sviluppo del "sistema moda" italiano, rivoluzionando il concetto stesso di moda e lanciando le basi per il successo che l'industria italiana della moda ha conosciuto negli anni successivi.


Vogue Italia, aprile 1971
Vogue Italia, aprile 1971, collezione P/E 1971, W. Albini per Montedoro


Walter Albini: ispirazione per la moda contemporanea


La mostra offre uno sguardo approfondito sul lavoro di Albini, evidenziando le sue creazioni più iconiche e influenti. Dai capi destrutturati di Armani alle stampe audaci di Krizia, l'ecletticità e la genialità di Albini hanno ispirato molti dei più grandi nomi della moda contemporanea. Si racconta che il termine "stilista" sia stato coniato appositamente per lui dalla giornalista Anna Piaggi, sottolineando così il suo ruolo fondamentale nel definire e diffondere la figura dello stilista come la conosciamo oggi.


Una delle maggiori innovazioni di Albini è stata la sua capacità di portare l'alta moda fuori dagli atelier e introdurla nelle fabbriche, contribuendo così a democratizzare la moda e rendendola accessibile a un pubblico più ampio. Il suo lavoro per marchi come Krizia, Cadette e Trell, oltre alla collaborazione con Karl Lagerfeld, ha contribuito a definire l'identità della moda italiana e a consolidare il suo status di capitale mondiale della moda.



Immagini di W. Albini
Da destra, W. Albini per Montedoro, P/E 1971 - Ritratto di W. Albini

Walter Albini: il padre della moda italiana


La mostra a Prato è il risultato di un'attenta ricerca condotta dal Museo del Tessuto, che ha ricevuto una significativa donazione di materiali appartenuti ad Albini, tra cui bijou, bozzetti, disegni, fotografie e documenti. Questi oggetti offrono un prezioso insight nella mente creativa di Albini e nella sua straordinaria capacità di reinventare costantemente se stesso e l'industria della moda.


In conclusione, "Walter Albini. Il talento, lo stilista." è non solo un omaggio al grande couturier italiano, ma anche un'opportunità per il pubblico di immergersi nella storia e nell'eredità di uno dei più grandi innovatori della moda del XX secolo.



W. Albini, 1972, disegno per press release
W. Albini, 1972, disegno per press release


Elena Parmegiani



© Ph. Archivio Alfa Castaldi | Franco Bottino - Archivio Storico Fondazione Fiera Milano | Archivio Museo del Tessuto





Kommentare


bottom of page